THE TRASH VORTEX – L’isola di plastica!

Tra le lontane onde del Pacifico, nel tratto d’oceano che si estende tra Hawaii e California, esiste un’isola alquanto bizzarra. Dimenticate paradisi tropicali da cartolina. Niente spiagge bianche e acqua cristallina ad attendervi. Qui troverete solo rifiuti, tonnellate di rifiuti.

È il Pacific Trash Vortex. Così viene chiamato l’enorme accumulo d’immondizia galleggiante costantemente alimentato dal moto circolare delle correnti oceaniche che portano i rifiuti a convergere e ad aggregarsi in questo specifico punto del globo.

La maggior parte dei detriti parrebbe provenire dalla terra ferma. Si tratterebbe di rifiuti non correttamente smaltiti, trascinati dagli scarichi dei fiumi e poi sospinti dal vento. La minoranza, invece, è da attribuire ai carichi delle navi incidentalmente caduti in mare o ai rifiuti gettati in acqua dalle imbarcazioni e dalle piattaforme.

Si stima che l’ammontare complessivo della sola plastica presente nel Pacific Trash Vortex sia di 3 milioni di tonnellate. Tra gli elementi più pericolosi vi sono microfilamenti e fibre di polimeri. Presenti all’appello anche veleni ed elementi classificati come cancerogeni. Quanto invece all’estensione dell’area, non si conosce con esattezza ma secondo recenti rilevamenti supererebbe i 10 milioni di km2.

I danni all’ecosistema sono ingentissimi. Basti considerare che con il passare degli anni, i rifiuti presenti nel Pacific Trash Vortex tendono a frantumarsi in particelle sempre più piccole, finendo giocoforza nella catena alimentare di molti animali e da qui in quella umana.

medial

Medial International srl | Via Volta 7/9, 26837 Mulazzano - LO - Italia

P.Iva 07834000155 | Registro Imprese di Milano: 247012 652 12 | Capitale Sociale: euro 118.000,00

AFIDAMP

© 2017 ALL RIGHTS RESERVED MEDIAL INTERNATIONAL SRL | WEBSITE DESIGNED BY CJUICE.IT